Come evitare truffa supporto tecnico Microsoft

Home Guide Informatica Come evitare truffa supporto tecnico Microsoft

I call center sono ogni giorno alla porta del nostro telefono. Squillano, chiamano, vogliono sapere tutto su di noi. E poi…ci sono quelli che vogliono fare qualcosa di più. Quelli che, purtroppo, vogliono truffarci il più possibile: rubandoci soldi, dati, e mettendoci generalmente nei guai. Ma come evitare truffa supporto tecnico Microsoft?

All’estero non è una novità: ormai vivono con il tipico evento della “truffa del tecnico” da parecchi anni. Ma per noi Italiani, la faccenda può coglierci impreparati. Meglio perciò capire qualcosa di più su quel che riguarda – almeno per questa volta – la truffa del supporto Microsoft fasullo.

Come funziona la truffa

L’operazione, per il truffatore, va avanti così:

  • Una persona vi chiamerà al telefono. Questa persona si presenta come un tecnico del supporto Microsoft (a volte si presenta anche come “da parte del Team Windows”).
  • Tale persona vi dirà che il vostro computer ha un virus che può essere nocivo a voi e, eventualmente, alle persone che conoscete (o al posto dove lavorate, se il truffatore ha in mano qualche informazione in più).
  • Di quel punto la persona si offrirà di eliminare il virus per voi. Eventualmente vi chiederà i dettagli della vostra carta di credito così che può essere pagato per l’intervento, ma occhio: a volte non succede, piuttosto viene presentata come una prestazione gratuita garantita dalla Microsoft.
  • Il truffatore vi guiderà ad aprire il registro eventi di Windows per effettuare un controllo del sistema e capire da dove arriva il virus. Nel registro eventi troverete un errore di qualche tipo: tenete presente che è sempre possibile trovare un errore nel registro eventi, anche in un’installazione di Windows fresca. E’ solo un trucco per spingervi a pensare che state parlando con un tecnico che sa il fatto suo.
  • A quel punto, gli eventi possono essere di diversa entità. Il truffatore può chiedervi di visitare un sito web e d’installare un particolare programma, o di aprire il supporto remoto di Windows (se presente) per entrare in contatto con il vostro computer. A quel punto, il truffatore disattiverà le vostre protezioni (a volte dicendo chiaramente che non rilevano il Virus che deve eliminare, perciò non servono) e installerà un suo programma che estrarrà i vostri dati.
  • Finito ciò, il truffatore dirà che il virus è stato eliminato e chiuderà la chaimata.

Vi consiglio di leggere anche quest’articolo.


Come evitare di essere truffati

Adesso, analizziamo ogni singolo dettaglio che può portarvi a scoprire il trufattore:

  • E’ impossibile che la Microsoft s’interessi a chiamare espressivamente un utente casalingo per un Virus che ha rilevato a caso (e che Windows Defender non ha rilevato, perciò…come lo sanno?). E’ invece più possibile in un grosso ambiente lavorativo, ma nessun truffatore si prende il rischio di affrontare una cosa del genere.
  • Una chiamata del genere può anche accadere se avete un Mac o un PC munito di Linux…il che porta la faccenda ad essere chiara immediatamente. Il truffatore è solo interessato a PC muniti di Windows, che rappresentano la maggior parte dei sistemi operativi usati al mondo.
  • Se avete pagato il truffatore, chiamate immediatamente la vostra banca o la compagnia della vostra carta di credito ed annullate il trasferimento.
  • Non permettete l’accesso al vostro PC da parte d’una persona che vi sta chiedendo di scaricare un misterioso programma che non è nemmeno connesso con la Microsoft. Se l’avete fatto, cambiate immediatamente tutte le password di qualsiasi servizio o sito web (se necessario, fatelo con un Pc pulito o con il vostro cellulare) ed effettuate una scansione antivirale con un programma aggiornato. Controllate se il truffatore non ha memorizzato nelle eccezioni il malware che ha estratto i vostri dati.

Se un supporto tecnico della Microsoft fasullo entra in contatto con voi, segnatevi il numero e chiudete immediatamente la chiamata. Segnalatelo poi in successivo a chi di dovere.

Lucio Gigliofiorito
Lucio Gigliofiorito
Diplomato in Grafica e Comunicazione, dopo aver finito la scuola superiore si arruola nell' Esercito Italiano per un'esperienza personale ma le sue passioni lo portano a fondare Il 3 Marzo 2019 SOS Guide.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Annuncio
Annuncio