I migliori Phablet

Home Recensioni I migliori Phablet

Se sei alla ricerca di un Phablet ecco una lista per i migliori Phablet. Man mano che passano gli anni, il termine “Phablet” è andato a scomparire. Questo perché i cellulari hanno iniziato a  diventare così grandi da eliminare la più grande differenza che divideva le tre famose definizioni di dimensione, che partiva dal compatto e finiva regolarmente al Phablet.

Un prodotto veniva definito tale quando si avvicinava alle dimensioni d’un Tablet da 7 pollici. Per farvi un esempio, il Samsung Galaxy Note 4 era definito un Phablet…con un display da 5.5 pollici, dritto dal 2014.

Quali sono i migliori Phablet

Al giorno d’oggi, di regola, si può definire un cellulare come un “Phablet” se questo raggiunge almeno i 6.3 pollici. Veramente ad un passo dall’essere un Tablet vero e proprio! Ma quali sono gli esempi più magnifici di questa categoria? Ecco i migliori Phablet:

Asus ZenFone 6

Asus ZenFone 6
Asus ZenFone 6

Dal prezzo piuttosto contenuto per le sue prestazioni (620 euro), lo ZenFone 6 è un cellulare con un display IPS LCD da 6.4 pollici che copre quasi tutta la superficie dello Smartphone. La sua risoluzione da 1080×2340 a 403ppi di densità offre una qualità elevata, ma è soprattutto grazie al chipset Snapdragon 855 con 8Gb di RAM e 256Gb di memoria interna che è possibile farci un po’ di tutto, dalla navigazione più intensa ai videogiochi più sfrenati.

Di certo quel che impressiona di più è la fotocamera, il quale può sia funzionare da Selfie Camera che normale, grazie al suo meccanismo a scatto. Un Phablet certamente pieno di buone caratteristiche, anche dall’alto della sua batteria da 5000mAh.

Google Pixel 4 XL

Google Pixel 4 XL
Google Pixel 4 XL

Anche se costa parecchio (circa 1000 euro), il Google Pixel 4 XL è davvero una bestia di telefonino: schermo in P-OLED da 6.3 pollici con risoluzione 1440×3040 a 537 ppi di densità, molto potente, anche se la sua funzione da 90Hz non funziona davvero in tutte le situazioni. Il chipset Snapdragon 855 con 6Gb di RAM e 64Gb di memoria interna permette di svolgere tutte le attività quotidiane velocemente, senza dimenticare che la serie Pixel ottiene immediatamente tutte le ultime novità.

E’ già equipaggiato con l’ultima versione di Android (la 10) ed è già un Phablet arcinoto per le sue qualità fotografiche. Anche se parte dei suoi accessori (come il Radar) può funzionare meglio, il resto della composizione è già magnifica.

OnePlus 7T Pro

OnePlus 7T Pro
OnePlus 7T Pro

Con un costo minore (745 euro) ma non certo con prestazioni ridotte, il OnePlus 7T Pro monta un display Fluid AMOLED da 6.6 pollici con risoluzione 1440×3120 a 516ppi di densità. Certamente un bellissimo schermo, ma il chipset Snapdragon 855+ con 8Gb di RAM e 256Gb di memoria interna sottolineano il massimo delle possibilità che un prodotto del genere può raggiungere anche con un prezzo al di sotto dei 1000 euro.

Le foto che scatta sono ottime, anche se non fra le migliori, ma il resto dei punti positivi sorpassa veramente qualsiasi altro piccolo problema possiamo trovare lungo le svariate ore d’uso. Anche questo cellulare offre Android 10, anche se è montato sul già ultra-testato OxygenOS 10.

Samsung Galaxy Note 10+

Samsung Galaxy Note 10+

Il Phablet per eccellenza. La Samsung ha prodotto questo magnifico cellulare da 6.8 pollici con display in AMOLED con risoluzione 1440×3040 a 498ppi di densità. Di suo, copre il 91% della superficie, dedicandosi così il titolo di “più schermo che Smartphone”. Anche se definito tale, monta comunque un chipset Exynos 9825 con 12Gb di RAM e 256Gb di memoria interna.

Può essere aggiornato ad Android 10 (sul quale si basa il One UI 2) ed offre una quadrupla fotocamera con effetti particolari, grazie anche al sensore TOF 3D. Insomma…se cercate un Phablet, avete trovato il vostro campione. Ovvio, lo scotto da pagare c’è sempre: anche se il prezzo s’è discretamente abbassato, la versione Plus costa circa 935 euro.

Lucio Gigliofiorito
Lucio Gigliofiorito
Diplomato in Grafica e Comunicazione, dopo aver finito la scuola superiore mi arruolo nell' Esercito Italiano per un' esperienza personale. Il 3 Marzo 2019 ho fondato SOS Guide.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Annuncio
Annuncio