Dove posizionare il Router WiFi in casa?

Il nostro Tablet. Il nostro Cellulare. Ogni singolo dispositivo Smart. La nostra console portatile. Cosa hanno in comune? Comunicano tutti con un singolo mezzo, ovvero tramite il Wi-Fi. La comunicazione Wireless è nata ormai da decenni, e continua ad evolversi in velocità e copertura. Ma bisogna anche riconoscere che ogni cosa ha i suoi limiti, e il Router che fornisce il nostro segnale può portare giusto così tanto segnale alle varie stanze di casa nostra.

Mettiamo caso che non possiamo acquistare un Router con un segnale Wifi più potente ed avanzato, cosa possiamo fare per estendere il più possibile il segnale in casa? Ecco un piccolo segreto: la posizione è veramente tutto in questo caso. Ecco tutti i consigli per darvi una decisa mano nel problema…

Consigli per migliorare il WiFi

Cominciate con l’analizzare il vostro tipo di Router. Ha un modem interno, o questo è separato? In quest’ultimo caso, avete un vantaggio non indifferente! E’ possibile infatti muovere il Router in maniera più libera in giro per la stanza o in casa, basta prendere un cavo Ethernet (LAN) abbastanza lungo. Questo vi permetterà di scegliere la posizione migliore per il vostro Router.

Posizione del router

D’accordo, ma qual è la posizione che è generalmente vista come la migliore? In tal caso quella centrale: più il Router è al centro di casa vostra, meglio è per la ricezione del segnale. Giustamente è un po’ difficile cercare sempre di posizionare questo dispositivo al centro dell’abitazione, e bisogna considerare anche una cosa: l’età della struttura stessa. Ad esempio, muri di case particolarmente vecchie sono fatti in tufo, e questo materiale assorbe parecchio segnale. Elettrodomestici di grandi dimensioni o con certi apparati di metallo al loro interno riflettono o assorbono il segnale, creando così un blocco. Altri dispositivi come Cordless o forni a microonde possono creare interferenze.

E’ perciò necessario capire come far rimbalzare bene il segnale per casa. E’ possibile fare ciò con due metodi. Un riguarda la misurazione continua dei DB del segnale (il quale potete fare con il PC o con il vostro Smartphone usando le apps giuste) oppure controllando il livello di Heatmap.

Heatmapper

Creare un Heatmap è uno dei modi più efficaci per controllare dove ribalza meglio il segnale Wireless. Se volete farlo con il vostro PC, giusto perché non è facile trovare i programmi adatti, è possibile scaricare il programma di Ekahau per sistemare questo problema (https://www.ekahau.com/products/heatmapper/overview/). Questo richiede comunque un po’ di pazienza e precisione, visto che bisogna prima disegnare l’ambiente nel quale state misurando il segnale Wi-Fi, il programma non crea certo una planimetria di casa vostra da solo!

2.4Ghz oppure 5Ghz?

Un altro consiglio che possiamo dare è quello di gestire bene la selezione del canale utilizzato del vostro Router e il tipo di banda. La comunicazione a 5Ghz è molto veloce e stabile, ma non è buona da utilizzare nelle lunghe distanze e non ha un buon potere di “penetrazione” fra le mura. La banda a 2.4Ghz può invece estendersi molto di più, ma è prona ad interferenze ed è naturalmente meno veloce (questo poi dipende dalla vostra connessione, 5Ghz su una connessione da 20 mega ad esempio: non cambierà molto se passate a 2.4Ghz).  Una buona ottimizzazione che potete effettuare è quella di cambiare canale. Se potete entrare all’interno del Router (spesso l’indirizzo per farlo è 192.168.1.1 attraverso il Browser, il nome utente e password è quasi sempre admin-admin) è possibile personalizzare il canale da lì.

Cosa cambia fra i vari canali? Se ci sono altri Router in zona, è probabile che questi comunicano anche in altri canali. Ad esempio se il vostro router comunica con il canale 5 ed altri Router fanno lo stesso, si crea un grosso traffico e perciò una forte interferenza. Questo diminuisce naturalmente l’efficacia del segnale.

Articoli Recenti

Come decorare l’albero di Natale

Quello della decorazione dell'albero di Natale è un passaggio fondamentale del periodo festivo. Tradizionalmente nei giorni dell'Immacolata, l'albero, vero o finto, viene...

Cosa sono le SSD QLC e come mai vanno evitate

Vuoi che il tuo PC funzioni più veloce? Compra una SSD. Devi risolvere un problema relativo al tempo di caricamento d’un videogioco?...

Come decorare la tavola a Natale

La tavola di Natale è fondamentale soprattutto in presenza di molti ospiti. È necessario preparare candele, centrotavola, ed altre decorazioni per rendere...

Come fare il presepe: Consigli

Il presepe è normalmente sempre presente nelle case durante il periodo natalizio. Rispetto all'albero, rappresenta una decorazione più intima e religiosa. Questo...

Come Dividere il Bucato e Ordinarlo

Molte persone non hanno idea di come dividere il bucato, dagli studenti universitari agli uomini e donne d’affari alle mamme casalinghe.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here