Come Funziona la Cessione del Quinto

Home Guide Come Funziona la Cessione del Quinto

Al giorno d’oggi esistono varie tipologie di finanziamento che permettono di poter usufruire di una somma di denaro e pagare secondo rate stabilite a priori. Per chi ha uno stipendio o una pensione mensile, il prestito che negli ultimi anni è stato sempre più richiesto è quello della cessione del quinto ma come funziona la cessione del quinto?

Vediamo quindi nel dettaglio in cosa consiste questa tipologia di finanziamento, come e chi può richiederlo e quali sono i requisiti necessari per ottenerlo.

Cessione del quinto: Cos’è

La cessione del quinto è una particolare forma di prestito che prevede il rimborso della cifra richiesta attraverso delle trattenute in busta paga. E’ una tipologia di finanziamento non finalizzato, il che vuol dire che non è legato ad un determinato acquisto ma la somma ricevuta potrà essere spesa a proprio piacimento.

Per determinare la rata mensile dovuta alla banca, viene preso in considerazione lo stipendio percepito, al netto delle trattenute. In sostanza la somma da corrispondere mensilmente alla banca che eroga il prestito non può superare un quinto, ovvero il 20%, del netto percepito ogni mese come da busta paga.

Questo vale a dire che l’importo massimo che un soggetto può richiedere dipenderà dal suo stipendio netto e dalla durata del contratto di prestito che vorrà stipulare con la banca.

Chi può chiederlo

Il prestito in cessione del quinto può essere richiesto sia dai dipendenti statali che dai dipendenti di aziende private. Essi potranno avere sia un contratto a tempo intederminato che determinato; nel caso di un soggetto richiedente con un contratto a termine, l’unico vincolo da rispettare sarà quello che la data di scadenza del contratto sia posteriore (o al massimo uguale) alla data prevista dell’ultima rata da pagare.

Inoltre la richiesta di una cessione del quinto risulta essere decisamente utile per i pensionati che possono usufruirne, rimborsando la banca con una rata del 20% del totale netto della pensione di anzianità.

Il prestito sarà concesso ad un pensionato, purché le rate da pagare siano estinte entro il compimento del novantesimo anno d’età del soggetto richiedente. Tuttavia, per mitigare il rischio, molti istituti di credito abbassano ad 85 il limite massimo di età entro il quale le rate del finanziamento in cessione del quinto debbano completarsi.

Dove richiedere il prestito

La somma di denaro del prestito in cessione del quinto lo erogano gli enti delle pubbliche amministrazioni, le società di credito (fatta eccezione per quelle in accomandita semplice o a nome collettivo) e le casse di risparmio o pegno.

Ma a chi deve sostanzialmente rivolgersi un soggetto che decide di richiedere un prestito con questa formula? Gli istituti preposti alla richiesta di prestito con cessione del quinto sono tutti gli istituti di Mediazione creditizia iscritti regolarmente nell’apposito Albo tenuto dalla Banca dItalia.

Il ruolo del mediatore creditizio sarà quello di presentare la richiesta del soggetto agli enti di cui sopra e la sua ricompensa arriverà direttamente da essi e non dal soggetto richiedente.

Simulazione cessione del quinto

Per capire quale può essere il massimo di una rata della cessione del quinto è necessario capire qual è lo stipendio netto del soggetto. Esso viene calcolato considerando il netto di tutte le mensilità ricevute in un anno (quindi anche eventuali tredicesime e quattordicesime) per poi dividere per 12 la somma totale.

Esempio: se il soggetto richiedente ha uno stipendio netto di 1500 euro e lo riceve per un totale di 13 mensilità, il calcolo dello stipendio netto mensile sarà: 1500*13/12 = 1625 euro. In questo caso la rata massima di un prestito in cessione del quinto potrà essere il 20% di 1625, ovver0 325 euro.

Per conoscere l’importo massimo richiedibile il calcolo diventa un po’ più complicato: per questo motivo si consiglia di utilizzare dei tool di simulazione della cessione del quinto per conoscere tutti i dati prima di recarsi in banca a richiedere effettivamente il prestito.

Durata

La durata del prestito in cessione del quinto dello stipendio può andare da un minimo di 24 ad un massimo di 120 mesi.

Comunque sia il periodo di rimborso del prestito a rate non potrà mai essere superiore alla durata del contratto in essere del lavoratore che ha un contratto a tempo determinato o del soggetto che ha un contratto interminato ma sta per andare in pensione (fanno eccezione i lavoratori della pubblica amministrazione che possono decidere di estingere il prestito o prolungarlo con la cessione del quinto della pensione).

Lucio Gigliofiorito
Lucio Gigliofiorito
Diplomato in Grafica e Comunicazione, dopo aver finito la scuola superiore si arruola nell' Esercito Italiano per un'esperienza personale ma le sue passioni lo portano a fondare Il 3 Marzo 2019 SOS Guide.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Annuncio
Annuncio