Può capitare di stare davanti al PC e notare, da un momento all’altro, la velocità Internet rallentare bruscamente. Molto probabilmente, il sistema operativo sta caricando in background gli aggiornamenti di sistema che, per la maggior parte delle volte risultano pesanti e rallentano, oltre che la connessione, anche il PC. Per ovviare a questo inconveniente possiamo disabilitare Windows Update.

Il procedimento

Per prima cosa, cliccate sul pulsante “Start”, digitate la parola “Services” e selezionatela. Nella nuova schermata scorrete verso il basso e fate doppio clic sulla voce Windows Update. Notate, alla voce stato del servizio, che Windows Update è in esecuzione. Cliccate sul pulsante “Interrompi” e, in “Tipo di avvio” impostate “Disabilitato”. Cliccate su “Applica” ed infine su OK.

Windows Update Services
Windows Update Services

Ripetete gli stessi passaggi per riattivare Windows Update, qualora lo si voglia fare, ma questa volta cliccate su “Avvia” e impostate “Manuale” in “Tipo di Avvio”. In ogni caso questo metodo non è sempre consigliato, in quanto gli aggiornamenti di sistema apportano migliorie al sistema operativo.

Velocità o funzionalità ? A voi la scelta.

Perché sospendere l’aggiornamento automatico

Sono diversi i motivi che potrebbero spingere l’utente a posticipare l’installazione dell’aggiornamento di Windows 10, sia tra professionisti che tra privati. Una su tutte potrebbe riguardare le nuove funzionalità, magari ritenute poco interessanti  o non particolarmente utili. Possibile anche il contrario, e quindi evitare uno “stravolgimento” del sistema operativo. Oltretutto, ricordate che se attualmente il vostro PC è in difficoltà con Windows 10 e cioè si blocca o è particolarmente lento, l’introduzione di nuove funzionalità porterà sicuramente nuove problematiche al PC prima inesistenti. Tenete sempre presente i requisiti minimi richiesti per un corretto utilizzo di Windows 10, se li possedete, non temete.

Evitare problemi di installazione a seconda della vostra versione

Per quanto riguarda l’installazione della nuova feature di Windows 10, tenete presente che non sempre va a buon fine ma potrebbe accadere che il sistema non riesca ad installarla e quindi tornerà automaticamente a come era prima dell’aggiornamento. Questo vi farà perdere un bel po’ di tempo ed è sicuramente una rogna che è possibile evitare. Prima di installare un nuovo aggiornamento, assicuratevi di avere almeno la build 1803 uscita nell’Aprile 2018.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami