Bitcoin Mining: cos’è e come funziona

Home Guide Informatica Bitcoin Mining: cos’è e come funziona

Sicuramente hai sentito parlare di Bitcoin Mining, facile capirne il funzionamento per gli esperti in materia ma spesso risulta difficile a chi è estraneo all’argomento per questo poi ci vengono poste domande come: Cosa sono i Bitcoin? Come funzionano? Si possono acquistare?

Quindi se avete qualche dubbio in merito in questo articolo cercheremo di fare un po’’ di chiarezza spiegando cos’è il Bitcoin.

Cos’è il Bitcoin

Il Bitcoin è una moneta virtuale e un sistema di pagamento creato nel 2009 da un inventore, conosciuto con lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto. Il Bitcoin essendo una moneta virtuale a differenza dell’euro non viene emessa da alcuna banca e può essere spendibile elettronicamente.

Questa moneta per essere creata e scambiata necessità di un protocollo peer-to-peer. Chiunque può coniare nuovi Bitcoin anche se la disponibilità risulta limitata, i Bitcoin disponibili in rete sono 21 milioni ma quelli in circolazione si aggirano sui 9 milioni.

Per evitare truffe ogni Bitcoin conserve l’identità del proprietario, così ogni Bitcoin può essere utilizzato una sola volta.

Cos’è il Bitcoin Minig?

Cos’è il Bitcoin Minig?

Tra le parole più cercate su Google c’è: come creare Bitcoin? Creare Bitcoin è possibile, bisogna eseguire complicati calcoli da un computer. Bisogna prendere parte alla rete in modo attivo e contribuire alla sicurezza della rete.

Oggi la rete Bitcoin crea monete virtuali ogni dieci minuti. Generare nuovi Bitcoin viene definito con la parola “mining“. Inizialmente, il numero di Bitcoin generati era di 50 BTC. Ma questa quantità è programmata per diminuire nel tempo.

Come funziona il Bitcoin Mining?

Se vuoi diventare un “miner” e ottenere monete virtuali dovrai unirti a un consorzio dove ogni partecipante cede una parte di risorse del suo pc per eseguire calcoli. Aggiungendo così potenza computazionale alla rete. Le operazioni da svolgere sono crittografie. Dopo essersi uniti al pool (al consorzio) e aver creato il proprio account bisognerà scaricare un programma in Java.

Dopodiché il programma farà in modo che buona parte delle risorse del pc vengano messe a disposizione del gruppo. Ogni volta che il pool trova soluzione alla crittografia il sistema premia con pacchetti da Bitcoin che poi vengono distribuiti al gruppo in base al contributo dato. Per poter diventare un miner di Bitcoin dovrai disporre di:

  • Connessione Internet
  • Un computer
  • Un Wallet specifico
  • Programma Java installato

Potrai utilizzare qualsiasi sistema operativo tra Linux Mac o Windows. Se sei intenzionato a mettere a disposizione il tuo pc ti consiglio di utilizzare un pc con una scheda grafica dedicata e un processore ad alte prestazioni e che disponga di buone ventole di raffreddamento visto che il pc dovrà stare acceso tutto il giorno.

Inoltre,sarà necessaria una grande quantità di energia, e i consumi di elettricità incidere sulla vostra bolletta. Inoltre il surriscaldamento del pc potrebbe usurare i componenti quindi è meglio utilizzare una macchina apposita.

Vale la pena fare Mining?

Ad oggi il mondo dei Bitcoin è cresciuto moltissimo, le operazioni per chiudere un blocco sono sempre più complesse per questo ogni giorno sempre più miner si uniscono a questi gruppi chiamati pool, mettendo a disposizione le proprie risorse. Il sistema di blockchain si basa sulla crittografia.

Quindi per chiudere un blocco l’elaboratore deve trovare un determinato codice e può individuarlo solo attraverso diversi tentativi per questo l’operazione non può essere compiuta da un solo pc anche perché un semplice computer può farvi guadagnare solo 2 euro di equivalente BTC all’anno.

Per questo l’unica soluzione per guadagnare in più è di attrezzarsi con processori molto potenti, progettati proprio per svolgere questo lavoro.

Cosa sono i Bitcoin Mining Hardware e Software

Cosa sono i Bitcoin Mining Hardware

Come detto fin ora un normale pc da gaming non è il massimo per poter ricavare Bitcoin, per questo ti occorrerà un hardware specifico. Questi processori progettati per il bitcoin mining, si chiamano ASIC miner. Troverete questi processori online anche su siti come amazon tra questi c’è ad esempio la Hash rate di 9.0 TH/S. è dotato di un sistema anti-surriscaldamento è silenziosa e la potenza assorbita da questa macchina è di 145 W/T.

Ricorda che quando acquisti un hardware per fare mining come per ogni cosa dovrai prestare attenzione ad alcune caratteristiche.

Caratteristiche base:

  • Hash Rate, e quindi quanti has al secondo è capace di produrre la vostra macchina. Efficienza il rapporto tra quanta energia utilizzata viene convertita in BTC.
  • Prezzo presta attenzione al prezzo più economica sarà la macchina minori saranno i BTC

Oltre l’hardware anche il software svolge un ruolo fondamentale, infatti dovrà trasferire il lavoro svolto dal pc alla rete Bitcoin e ricevere il lavoro degli altri miners. durante il lavoro. Infine, potrà controllare valori come l’hashrate, la temperatura delle valvole e la velocità.

Moltissimi sono i software disponibili, come:

  • MinePeon
  • Poclbm
  • Poclbm-mod Bitminter
  • CPU Miner
  • BFGMiner
  • MultiMiner
  • EasyMiner.

Se sei alla ricerca di pool a cui unirti cerca quelli più popolari e controlla le loro caratteristiche. Dopo aver scaricato un software sul pc, non vi resta che avviarlo e inserire i dati del sistema di pooling (al quale vi siete iscritti) e il software comincerà a sfruttare la GPU per generare i Bitcoin.

Carmen Girardi
Carmen Girardi
Appassionata di Design e laureata in Interior Design sono amante degli animali, mi piace scrivere e informare le persone.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Annuncio
Annuncio