Recensione Umidigi A3X

Home Recensioni Recensione Umidigi A3X

Fra i vari marchi di smartphone economici, non possiamo che apprezzare la presenza dell’Umidigi. Generalmente il marchio sta cercando di sfondare insieme a giganti più noti come Honor e Xiaomi. Come tale, si può trovare qualche modello interessante a prezzi molto contenuti. Quindi andiamo subito a vedere la recensione di Umidigi A3X.

Recensione e Specifiche Tecniche Umidigi A3X

Diamo un’occhiata ad uno dei tantissimi modelli rilasciati durante il 2019. Stiamo parlando, esattamente, dell’Umidigi A3X.

Al momento sta ottenendo molte attenzioni dagli italiani, per diverse ragioni: costano molto poco e vengono anche pubblicizzate parecchio.

Un ottimo smartphone a basso costo come promette?

Display e Design Umidigi A3X

Generalmente è come un modello A3S, ma più aggiornato. Quindi, se siete abituati a questo look, tutto quello che troverete è un cellulare molto simile. Del resto, quando si cerca di risparmiare si va assolutamente nel più basso possibile. La scocca integrale è in plastica, molto semplice, ma almeno ben lucida.

Lo schermo da 5.7 pollici IPS LCD presenta una risoluzione da 1512×720 a 289 ppi di densità, piuttosto strana come forma ma comunque giustificata dal fatto che i bordi tendono ad essere piuttosto spessi, specialmente sul basso del cellulare. Non si presenta male, ma di certo non può mettersi in competizione con prodotti di tutta un’altra classe: ma almeno il tentativo è stato ben fatto.

Hardware Umidigi A3X

All’interno dell’Umidigi A3X gira un chipset Helio A22, Quad-Core di media potenza, con 3Gb di RAM e 16Gb di memoria interna. Una composizione curiosa, ma almeno la quantità di RAM è quella necessaria ad affrontare l’esperienza Android 10 che questo cellulare offre.

Bisogna ben specificare che essendo la CPU Quad-Core, molte delle operazioni fatte con questo cellulare richiedono tempo. Nel reparto prestazionale questo cellulare è molto contenuto, compresa anche nella quantità di memoria interna che risulta essere piuttosto insufficiente, sopra l’installazione di Android ed eventuali programmi aggiuntivi.

Recensione e Caratteristiche Umidigi A3X
Recensione e Caratteristiche Umidigi A3X

Anche se ha con sé l’ultima versione del sistema operativo predisposto da Google, l’utente medio dovrà modificare parecchie impostazioni per trovarsi a suo agio con questo cellulare.

Fotocamera Umidigi A3X

Il doppio obiettivo non è male da 16+5Mpx, ma vista la presenza del chipset molto ridotto, non bisogna aspettarsi risultati sopra la media. Anzi, sotto particolari situazioni la fotocamera tende a faticare parecchio.

Per fortuna, e lo ripetiamo, i sensori sono abbastanza potenti da accomodare e compensare la mancanza d’una miglioria post-scatto offerta invece da tanti altri chipset.

La fotocamera anteriore, da 13Mpx, ha incluso delle funzioni per lo sblocco facciale, molto semplice, ma almeno c’è, e qualche filtro per abbellire il volto. Effetti semplici, ma essenziali per rendere l’Umidigi A3X più valido come alternativa economica.

Batteria e Accessori Umidigi A3X

L’Umidigi A3X tende ad essere piuttosto standard su questi fattori, offrendo almeno il minimo indispensabile. E’ presente la comunicazione Bluetooth, il 4G, un uscita audio per cuffie 3,5mm e il GPS. Non è presente l’NFC e la batteria è più piccola rispetto ai modelli più vecchi.

Si tratta d’una batteria da 3300 mAh, il quale vista la presenza di Android 10 può essere gestita in maniera certamente migliore rispetto ai predecessori. Comunque, una brutta sorpresa per molti che tendono invece a guardare la batteria come qualcosa che deve crescere nel tempo.

E’ comunque presente un lettore d’impronte per accedere al cellulare, posizionato sul retro centrale, non è presente un sistema di ricarica rapida.

Opinioni e Prezzo Umidigi A3X

Tiriamo quindi le somme.

Tecnicamente non è ancora molto semplice trovare l’Umidigi A3X nei negozi ufficiali. Alcuni lo vendono a 100,00 euro, una volta calcolati i costi di spedizione e dogana, ma è possibile trovarlo a 70,00 euro su altri siti d’importazione.

Insomma, fra una cosa e l’altra, questo cellulare può arrivare a costare sui 100,00 euro tondi se sappiamo giocarci discretamente le carte.

A conclusione, questo cellulare è ideale per chi cerca qualcosa di estremamente contenuto, un prodotto “da battaglia” per così dire.

Ciroandrea Gagliano
Ciroandrea Gagliano
Appassionato di Informatica ed Internet, ho studiato Digital Marketing e sono specializzato in SEO-SEM, Web Marketing & Communication Management.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Annuncio
Annuncio