Galaxy S20 Ultra test della caduta: tutto rotto tranne la fotocamera

Home News Tecnologia Galaxy S20 Ultra test della caduta: tutto rotto tranne la fotocamera

Il Galaxy S20 Ultra, è stato sottoposto a vari test della caduta, da CNet, per confrontare i danni tra il Galaxy S20 e il Galaxy S20 Ultra. I danni sono stati molteplici, ma la fotocamera è stata una sorpresa.

Il Galaxy S20 Ultra è il più grande e costoso della serie S20 di Samsung, ma potrebbe non essere il più resisente. Ha un enorme display da 6,9 pollici con bordi curvi e una fotocamera gigante sul retro che sporge fuori dalla sagoma dello smartphone.

Per scoprire come regge gli incidenti quotidiani, Cnet ha sottoposto un nuovissimo S20 Ultra con diverse cadute, da diverse altezze sul marciapiede.

Il Galaxy S20 Ultra è l’unico con Gorila Glass 6 sia nella parte anteriore che posteriore del telefono, mentre i lati posteriori del Galaxy S20 e S20 Plus sono coperti in Gorilla Glass 5. E tutti sono dotati di una protezione per schermo preinstallata che è stata lasciata ai fini del test della caduta.

Galaxy S20 Ultra test della caduta: lato posteriore altezza tasca

Hanno iniziato facendo cadere l’S20 con il retro del telefono rivolto verso il basso per determinare quanto fragile sia il comparto fotocamera.

Il telefono si è posato sul retro come previsto, facendo una capriola ed è finito con lo schermo rivolto verso l’alto. Lo schermo è sopravvissuto senza graffi, ma la parte posteriore si è rotta.

Due dei quattro angoli del telefono, probabilmente dove ha colpito per primo, si sono completamente frantumati. L’unico angolo che non si è rotto è stato in alto a sinistra, quello più vicino alla telecamera.

Il modulo della fotocamera è intatto, con solo due piccole ammaccature sul lato del telaio delle dimensioni di un granello di sabbia, e funzionando anche in termini i foto e video.

Galaxy S20 Ultra test della caduta: lato anteriore altezza tasca

Successivamente è stato lasciato cadere il telefono dalla stessa altezza, con lo schermo rivolto verso il basso. Sebbene la S20 Ultra non sia caduto in modo dritto. L’angolo in basso a sinistra ha intercettato la caduta ed ha subito la maggior parte del danno.

Anche la protezione dello schermo non era abbastanza, per impedire la rottura dello schermo. È atterrato proprio sul piccolo angolo di vetro esposto tra il punto in cui termina la protezione dello schermo e la cornice di metallo inizia, causando la rottura del vetro circostante.

Almeno ha impedito che il danno si diffondesse oltre l’angolo del telefono. Anche il telaio metallico è stato notevolmente battuto e ammaccato all’angolo.

Galaxy S20 Ultra test della caduta: altezza orecchio

A questo punto, l’unica cosa su questo telefono, ancora intatta è il comparto della fotocamera. Per testare quanto più può gestire, è stato portato fino a un metro e mezzo e lasciato cadere con la fotocamera rivolta verso il basso.

Il lato del telefono ha colpito per primo il suolo e alla fine è finito con lo schermo rivolto verso l’alto. La parte posteriore presenta una nuova fessura sopra il modulo della fotocamera e alcuni graffi sul telaio, ma il vetro sulla fotocamera era ancora intatto.

Galaxy S20 Ultra test della caduta: conclusione

Il cellulare alla fine del test ha presentato questi danni:

Galaxy S20 Ultra test della caduta
Galaxy S20 Ultra test della caduta

Ma si può dire che già ad occhio questo Smartphone è fragile ma al contempo bellissimo da avere in mano, davvero un pezzo pregiato. Ma attenzione alle cadute.

Fonte: CNet

Ciroandrea Gagliano
Ciroandrea Gagliano
Appassionato di Informatica ed Internet, ho studiato Digital Marketing e sono specializzato in SEO-SEM, Web Marketing & Communication Management.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Annuncio
Annuncio