DeepFake Significato? E Cos’è?

Home News Tecnologia DeepFake Significato? E Cos'è?

DeepFake Significato? E Cos’è? Le preoccupazioni della rete possono essere tante: a volte si pensa a come un sito può invadere la nostra Privacy. In altri casi, si pensa a come questi possono infettare il nostro PC per minare bitcoins. Ma se c’è qualcosa che invece ma montando sempre di più è il mercato delle bufale, e questa è diventata molto più intensa grazie all’introduzione delle così definite Deepfakes.

Cos’è un Deepfake

DeepFake Confronto
DeepFake Confronto

Ma cos’è un Deepfake? Si tratta d’una lunga serie di calcoli e sperimentazioni che sono state ottenute tramite i numerosi neural network, una serie di computer creati appositamente per il singolo scopo di riconoscere ed elaborare graficamente alcune parti d’un immagine. Inizialmente il tutto è iniziato in piccoli effetti grafici, arrivando poi alla creazione di quadri ed infine, la simulazione di veri e propri volti. E’ stato facile scherzare: spesso e volentieri si ha deciso di mischiare i volti di vari attori con dei gatti, ma alla fine a qualcuno è venuta l’idea di creare un Deepfake.

La tecnologia

La tecnologia dei Deepfakes si basa sull’elaborare, fotogramma per fotogramma, il volto d’una persona “incollandola” sulla faccia dell’altra, imitando alla perfezione il movimento della bocca ed altri fattori. In poche parole, è possibile creare un video completamente falso d’una persona che dice tutto ciò che vogliamo, anche dichiarazioni controproducenti o controversi. Questo ha già creato i suoi danni, con video molto convincenti, a volte anche elaborati ulteriormente per far sembrare la persona ubriaca o drogata. Insomma, è uno strumento infallibile per creare bufale.

Per fortuna, non sempre funziona così per tutti i casi. Ci sono persone che utilizzano questa tecnologia per altri scopi, come ad esempio “migliorare” l’ultimo Live Action della Disney, il Re Leone, facendolo apparire come molti fan speravano di vedere al cinema.

Creare un Deepfake

Creare DeepFake
Creare DeepFake

Ma certamente creare un Deepfake è complicato ed elaborato, giusto? Dipende. Certo, richiede un po’ d’attenzione e il PC sul quale deve girare il programma dev’essere preparato…ma non in maniere esagerate come computer da 10.000€ con processori Xeon e schede video Nvidia Quadro (anche se, a fattor di nota, sono meglio predisposti per questo tipo di lavoro). Un semplice PC dedicato al Gaming in genere è capace di creare un Deepfake in tempi accettabili, poi il resto sta a chi ha creato il video: migliorarlo, cambiare la voce come più gli sembra adatto, o semplicemente raffinarlo finché non sembra particolarmente reale. Generalmente non serve nemmeno sincronizzare il labiale del personaggio: ci pensa stesso l’algoritmo contenuto nella intelligenza artificiale, il quale può a sua volta essere regolato.

I Deepfakes rimangono un campo molto complicato della rete. Anche se non esistono ancora particolari leggi in atto, molti siti stanno prendendo delle loro personali contromisure. Ad esempio Reddit ha imposto la cancellazione di tutti i Deepfakes che hanno un tema personale, visto che l’algoritmo è stato utilizzato anche per vendicarsi di vari torti avuti fra ex o amicizie rotte in passato.

La verità dei Deepfake

Dov’è quindi la verità? Ogni video è un “Fake” garantito che la persona può usare come scudo per ogni accusa? Una cosa è chiara: se esistono dei Deepfakes fatti da un intelligenza artificiale, esistono anche strumenti d’analisi che possono riconoscere un deepfake. A volte non è impossibile nemmeno da notare ad occhio nudo: in certi casi vi sono video dove è possibile notare un piccolo fotogramma, o anche qualche difetto facciale. In genere i Deepfakes più semplici vengono utilizzati in video dove la persona parla di fronte alla videocamera e quasi completamente statica, nei video dove c’è parecchia agitazione si può notare invece le fattezze del volto originario.

Per il momento non bisogna cadere nel panico, certo. Quel che andrà fatto meglio in futuro sarà sviluppare gli strumenti giusti e renderli pubblici, in modo da capire quando un video è davvero falso.

Lucio Gigliofiorito
Lucio Gigliofiorito
Diplomato in Grafica e Comunicazione, dopo aver finito la scuola superiore mi arruolo nell' Esercito Italiano per un' esperienza personale. Il 3 Marzo 2019 ho fondato SOS Guide.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Annuncio
Annuncio