Google ti avvisa se sta per arrivare un terremoto

Home News Tecnologia Google ti avvisa se sta per arrivare un terremoto

Grazie a Google, i telefoni Android verranno utilizzati per rilevare i terremoti in tutto il mondo e un giorno potrebbero essere in grado di fornire avvisi globali.

Non è un’idea di un prossimo film di Hollywood ma realtà, quella che Google sta mettendo in atto con gli avvisi di un terremoto imminente pertinente alla tua posizione.

Il primo passo di questa fantastica idea, che potrebbe cambiare completamente il nostro vivere, è stato fatto Martedì 11 Agosto in California.

Un accordo preso con Myshake, un App dell’università di Berkeley che dal 2016 combina diversi dati sismografici per emanare avvisi ai propri utenti.

Come Funziona Earthquake Android

In prossimità di un terremoto tutti gli smartphone Android nella zona dello stesso, emaneranno un avviso a tutto schermo di avviso di un terremoto imminente, facendo guadagnare minuti e secondi preziosi alle persone che saranno poi coinvolte.

Questo accadrà grazie alla previsione delle onde sismiche dei terremoti, andando a rilevare quell’energia che viene contenuta prima del rilascio, e quindi del comune terremoto.

avvisi di terremoto android

Le onde che in particolare verranno rilevate sono le cosiddette onde P, cioè di compressione, le onde che oscillano, a differenza delle onde S che sono molto più lente ma pericolose.

L’obiettivo di Google è di intercettare le onde P, ed avvisare le persone del luogo. Questo perché sono onde più veloci ed arrivano di solito prima di un terremoto.

Come ottenere l’aggiornamento Android per i terremoti?

Come ottenere l'aggiornamento Android per i terremoti

L’aggiornamento Android per avvisi dei terremoti sarà disponibile per la maggior parte degli utenti, con un unico requisito quello di possedere la versione 5.0 di Android o superiore.

L’aggiornamento earthquake arriverà tramite il sistema di Google Play, come un normale aggiornamento.

La conferma di Google arriva:

“Tutti gli smartphone sono dotati di accelerometri in grado di rilevare i terremoti. Sono abbastanza sensibili da rilevare anche l’onda sismica P, che è il primo effetto di un terremoto e precede l’onda S, molto più pericolosa”

“Se il telefono rileva quello che sembra un terremoto, invia un segnale ad un nostro server che tiene conto anche della posizione approssimativa” continua la nota di Google. “Il server analizza quindi le informazioni di molti telefoni, per capire se effettivamente è in corso un terremoto e, nel caso, inviare le notifiche istantanee”

La data esatta dell’aggiornamento non è ancora chiara, anche perché Google e Myshake ci stanno ancora lavorando. Ma a breve ne sapremo di più e come sempre vi aggiorneremo sulla questione.

Ciroandrea Gagliano
Ciroandrea Gagliano
Appassionato di Informatica ed Internet, ho studiato Digital Marketing e sono specializzato in SEO-SEM, Web Marketing & Communication Management.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Annuncio
Annuncio