Spesso può capitare un rallentamento della banda per Internet, proprio mentre usate il PC o lo smartphone. Questo può essere dovuto a diversi fattori come ad esempio i processi in background.

Ci sono vari metodi per velocizzare la banda, di seguito vi proponiamo la disabilitazione di servizi interni di Windows, in modo tale da velocizzare di parecchio la connessione.

Procedimento

Windows 10 riserva il 20% della sua banda per alcuni servizi interni come Windows Update. Per evitare questo inutile collo di bottiglia e godersi tutta la banda per navigare in Internet, cliccate col pulsante destro del mouse su “Start” e selezionate “Esegui

A questo punto digitate ”gpedit.msc” e date l’ok. Si aprirà così la schermata “Group Policy”. Seguite il seguente percorso : Computer Configuration /Administrative Templates / Network / QoS Packet Sheduler e fate doppio clic su “Limit reserveable bandwidth”. Nella nuova finestra che appare selezionate “Enabled” e in “Bandwit Bandwidth limit” impostiamo il valore 0. Cliccate infine su OK.

Se, invece, dopo aver digitato gpedit.msc non si avvia l’applicazione, scaricatela da questo sito https://angolodiwindows.com/2018/04/come-abilitare-il-group-policy-editor-gpedit-msc-in-windows-10-home.html , spostandovi verso metà pagina dove sarà presente il link al download del file.ZIP. Estraete il tutto utilizzando 7-zip (http://www.7-zip.org/) e fate doppo clic sul file di setup.

Se avete un OS a 32 bit riavviate il sistema e ritentate l’apertura della cartella Group Policy mentre, se avete un OS a 64 bit, aprite Esplora file, andate nella cartella C:Windows|SysWOW64 e da questa selezionate le seguenti cartelle: “GroupPolicy” e “GroupPolicyUsers” più il file “gpedit.msc” e tasto destro/copia. Infine andate poi nella cartella C:/Windows/System 32 e incollate (tasto destro/incolla) al suo interno gli elementi copiati. Riavviate il sistema e provate a riaprire la cartella Group Policy.

Conclusioni

In questo modo avrete velocizzato la vostra banda Internet. L’aggiornamento di Windows non partirà più in automatico e soprattutto non procederà al download in background, causa di rallentamento della connessione.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami