Come fare resi Amazon

Ormai le feste sono passate, ma i nostri acquisti probabilmente sono ancora relativamente nuovi. E’ possibile che abbiamo preso un nuovo cellulare, o un accessorio proprio per quest’ultimo. Insomma, tanti sono stati i pensierini – personali e non – che abbiamo comprato durante l’ultimo mese dell’anno scorso. Amazon in particolare è uno dei posti fra i più gettonati per gli acquisti online, proprio perché offre una vasta quantità di vantaggi verso i proprio clienti. Uno di questi riguarda il come fare resi Amazon che, per un motivo o per l’altro, non rientrano nelle nostre aspettative. Solitamente l’operazione non richiede molto, ma bisogna tener conto di alcuni fattori. A proposito se hai bisogno di aiuto per disdire Amazon Prime clicca sul nostro articolo, come annullare Amazon Prime.

Ma ora andiamo a vedere come fare resi su Amazon.

Ecco qualche consiglio su come fare resi Amazon : l’analisi del problema

  • Se si tratta d’un prodotto elettronico (Lettore Bluray, Tablet, e così via) controllate se il vostro è effettivamente un problema. Se il prodotto è lento, e la lamentela è vista su più luoghi online, può darsi che esista una soluzione fornita stesso dalla casa (un aggiornamento, qualche utente che ha trovato un rimedio, e così via). Ovvio, se il danno riguarda qualcosa di fisico come un Display o una parte in plastica che è uscita rotta dalla confezione…il discorso cambia parecchio!
  • Controllate quanti giorni sono passati dalla consegna dell’ordine. Se sono passati più di 30 giorni, la restituzione non è impossibile ma è comunque decisamente più lenta. Se avete perciò un problema che sembra immediatamente irrisolvibile, cominciate la richiesta di restituzione prima del termine dei 30 giorni.
  • Non gettate mai lo scatolo nel quale il prodotto è arrivato, anche quello relativo ad Amazon. Tutto va restituito esattamente come arrivato!
  • Vi sono dei prodotti che semplicemente non possono essere restituiti, almeno non tramite la normale garanzia di Amazon. Questo riguarda prodotti sigillati che non possono essere rielaborati per motivi igienici, prodotti personalizzati o audiovisivi d’alcun tipo (come DVD o Bluray) soprattutto se sono stati aperti, riviste e infine qualsiasi contenuto digitale come e-book o musiche di qualsiasi tipo. Questo non significa che ogni cosa è perduta, chiaro, ma bisogna passare per vie alternative (cosa del quale parleremo a breve).
  • Effettuate sempre delle foto non appena notate il difetto del prodotto. Amazon in genere giudica alcune regolette in base all’oggetto e al difetto. Ad esempio, non si farà tanti problemi per dei piatti trovati rotti nel pacco. Sono cose che succedono. La restituzione è anche in generale più veloce se il prodotto è stato gestito interamente da Amazon ed è stato spedito sul livello nazionale.
Come fare resi Amazon
Come fare resi Amazon

Come fare resi Amazon : il metodo più facile

Adesso che vi siete fatti un’idea di come può funzionare un reso, vediamo attualmente cosa possiamo fare per cominciare tutte le operazioni necessarie :

Questo è il metodo in genere più consigliato ed usato. Entrate nel sito di Amazon, passate per il vostro Account e controllate gli ordini. Cercate quello che include l’oggetto che intendete restituire. Al fianco è presente un pulsante con sopra scritto “Restituisci o sostituisci articoli”. Questo pulsante apparirà soprattutto una volta che il prodotto è ritenuto come consegnato.

Una volta premuto il pulsante, vi verrà chiesto il motivo per cui state restituendo quest’oggetto. Fra le scelte disponibili potete trovare un po’ di tutto, compreso anche – magari – un motivo che non riguarda strettamente un prodotto rotto (in certi casi, i capi di vestiario non sono della misura giusta, ad esempio). Allegate un messaggio e se necessario una foto. Amazon vi contatterà al più presto. Potete anche nel caso affidarvi al centro resi Amazon, per controllare meglio i resi in corso.

Una volta effettuato un ordine di restituzione, vi verrà richiesto di stampare un etichetta e di restituire il prodotto così come arrivato. Il tutto sarà molto probabilmente a costo zero, anche se dipende dai casi. Ad esempio, se il motivo è che il paio di scarpe non entra, la taglia più grande può costare 10 euro di differenza – e ciò va pagato! In caso di mancanza di prodotti sostitutivi, sarà proposto un rimborso.

Il metodo alternativo: contattare il venditore

Vi possono essere casi nel quale sono passati più di 30 giorni dalla consegna oppure la situazione è leggermente troppo complicata per le soluzioni offerte da Amazon. In tal caso, e soprattutto se l’ordine è stato gestito da un venditore a parte, è possibile contattare il negozio che ha spedito il prodotto. Potete sempre cercare negli ordini effettuati nel vostro account: al di sotto dell’oggetto che avete comprato è possibile leggere una piccola scritta che riporta “Venduto da…”. Cliccate sul nome del negozio. Nella pagina successiva è possibile vedere un pulsante sulla destra che ci da la possibilità di contattare il negozio.

E se tutto fallisce? C’è sempre il numero verde di Amazon, che potete contattare al 800-145-851. Ancor più alternativamente potete visitare la pagina di contatto di Amazon, il quale tiene riferimento anche ai prodotti appena consegnati o ancora in fase di spedizione.

Ciroandrea Gagliano
Ciroandrea Gagliano
Appassionato di Informatica ed Internet, ho studiato Digital Marketing e sono specializzato in SEO-SEM, Web Marketing & Communication Management.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Annuncio
Annuncio